Qui di seguito potrete trovare una serie di domande ricorrenti in materia di Consorzi Stradali. Le indicazioni sono di carattere generale, ogni situazione va analizzata nella sua specificità.

Contattaci in caso di necessità.


Ho venduto la mia proprietà, cosa devo fare? come devo comunicare il trasferimento?

Tutte le variazioni di proprietà, anche parziali ed a qualsiasi titolo, così pure il cambiamento di indirizzo o dei dati in possesso dell’Amministrazione consortile, devono essere comunicate formalmente dall’interessato al Consorzio.
In particolare l’interessato che trasferisce o acquista la proprietà deve inviare la richiesta di variante al Consorzio allegando copia dell’atto notarile o dichiarazione sostitutiva contenente tutti gli estremi della proprietà(foglio-particella-sub, superficie-cubatura ecc) nonché delle parti in causa (nome,cognome,luogo e data di nascita, CF-PI,indirizzo e residenza) entro 30 giorni dalla data dell’avvenuto trasferimento.


Ho venduto la mia proprietà, perchè ancora mi arrivano le quote consortili?

Le variazioni conformemente notificate al Consorzio (vedi domanda n°1) vengono apportate dal Consorzio nei ruoli successivi a quello in esazione e/o a quelli già esecutivi al momento della comunicazione.
Il Consorzio, accertata l’inosservanza alle norme di cui sopra, è autorizzato ad eseguire tutti gli accertamenti d’ufficio con oneri a carico degli inadempienti

Da che dipende la mia partecipazione al Consorzio?In base a quali parametri viene calcolato il mio contributo?

I Consorzi Stradali sono degli Enti Pubblici istituiti con delibera di giunta comunale; sono regolamentati dalla legge e dallo Statuto.
Del Consorzio fanno parte tutti gli immobili ricadenti nel perimetro consortile.
Il solo fatto di essere titolari di un immobile ricadente nel perimetro consortile determina l’appartenenza allo stesso.
Non si tratta di entità private che richiedono una partecipazione volontaria.Ogni Consorzio stabilisce in maniera autonoma i parametri che determinano la formazione degli importi delle quote consortili. Tali parametri sono riportati nello Satuto.


Devo intervenire sulla strada, cosa devo fare? Devo occupare temporaneamente la strada, di cosa ho bisogno?

La legge DLL 1446/18 Art.14, stabilisce che “ogni uso od occupazione di suolo che modifichi, anche temporaneamente, le condizioni del transito sulle strade vicinali, dovrà essere autorizzata dal Consorzio e per le strade soggette ad uso pubblico, anche dal Consiglio comunale..”.
Ogni intervento sul suolo consortile dovrà quindi essere PREVENTIVAMENTE autorizzato dal Consorzio che stabilirà: condizioni, modi e tempi dei ripristini e dell’utilizzo